Giorni come stanze | | Giufà scende a Scalo e presenta

  • MERCOLEDì 30 Giugno
  • Dalle 19:00
  • INGRESSO GRATUITO
  • Playground Largo Passamonti, San Lorenzo

Registrati per partecipare all’evento

 

 

Nuovo appuntamento della rassegna | 𝗚𝗜𝗨𝗙𝗔’ 𝗦𝗖𝗘𝗡𝗗𝗘 𝗔 𝗦𝗖𝗔𝗟𝗢 𝗘 𝗣𝗥𝗘𝗦𝗘𝗡𝗧𝗔 | 📖

👉 Questa volta presentiamo l’editoriale 📖GIORNI COME STANZE☀🌙 di Emilia Giorgi

Partecipano alla presentazione JULIA DRAGANOVIC, LUCA GAROFALO, MARGHERITA MANFRA.

La presentazione è a cura di Giufà Libreria Caffè

 

 

IL LIBRO 📖

Giorni come stanze è un libro intimo, scritto in prima persona, per raccogliere riflessioni e condividere pensieri, poco dopo la fine del lockdown. Come è cambiata la nostra relazione con lo spazio privato e con quello pubblico? In che modo possiamo delineare nuove trasformazioni, personali e collettive, con il contributo delle arti visive? Il libro legge i luoghi che abitiamo come fossero estensioni dei nostri corpi. Un esercizio di libertà, in cui pensieri anche apparentemente dissonanti possano convivere uno accanto all’altro. Alle riflessioni scritte si associano, come dialoghi visivi, le sequenze fotografiche 📸 di alcuni dei più interessanti autori italiani: Gaia Cambiaggi, Alessandro Imbriaco, Allegra Martin, Antonio Ottomanelli, Anna Positano, Filippo Romano, Giovanna Silva, Delfino Sisto Legnani, mentre il progetto grafico è dello Studio Folder. Scrive Christian Caliandro nella postfazione, “Passo dopo passo, passeggiata dopo passeggiata, lo spazio del quartiere e della città, lo spazio pubblico si trasforma… Strade e piazze vengono così esplorate, prima quasi furtivamente poi in modo sempre più esteso e intensivo, dopo l’esperienza dell’inimmaginabile.

L’AUTORE ✒

Emilia Giorgi (Roma, 1977) è critica e curatrice di arti visive e architettura contemporanee. Dal 2002 al 2009 collabora con il MiBACT, tra le altre attività alla definizione del programma culturale del museo MAXXI di Roma, dove poi lavora dal 2010 al 2012. Come curatrice indipendente ha collaborato tra gli altri con La Triennale di Milano, la Fondazione Feltrinelli, il Centro Pecci di Prato, l’Istituto Centrale per la Grafica, la Fondazione VOLUME!, la Fondazione Pastificio Cerere (Roma). Nel 2015 cura la sezione Cut and Paste del Padiglione Italiano (diretto da Cino Zucchi) della Biennale di Architettura di Venezia. Autrice di numerosi saggi e pubblicazioni, scrive per le principali testate italiane, come Il Manifesto, Artribune, Flash Art, Domus, Abitare, Icon Design. Il suo libro più recente è “Giorni come stanze. Riappropriarsi della città” (Libria, 2020). Fa parte del direttivo dell’IN/ARCH Lazio.

 

 

 

*In tutti gli eventi di Scalo Playground saranno attuate misure di contenimento del contagio Covid-19 e in tutte le aree del Festival verrà garantito un congruo livello di affollamento.